LE 7 TIPOLOGIE DI CLIENTE. CHI È IL QUELLO IDEALE?

CHI È il CLIENTE IDEALE?

Chi siamo? Che tipo di clienti siamo e come veniamo visti dai nostri interlocutori.

Viviamo quotidianamente l’esperienza di essere clienti in tutto quello che acquistiamo, ma come siamo non c’è lo chiediamo mai.
Come per gli animali ci sono predatori e prede, ci sono varie specie di volatili o di anfibi; e noi siamo clienti di quale categoria?

Mi sono spesso fatto questa domanda e partendo da me e dal mio modo di rapportarmi con coloro con cui faccio affari, ho cercato di analizzare come trovare il proprio cliente ideale.

Questo può valere per ogni tipologia di lavoro, perchè si sa, il cliente ideale è ricercato come l’acqua nel deserto.

Ho diviso le tipologie di clienti in 7 categorie, ognuna con delle caratteristiche uniche. Sia positive che negative. Quanto scritto non ha nulla a che vedere con oroscopi cinesi o visioni sulle costellazioni. Sono i miei personali punti di vista racchiusi per ognuno in un animale identificativo. Non è l’animale guida! Di quello parlerò in un’altro articolo. Ovviamente non tutti sono potenziali clienti interessanti, alcuni li terremo in considerazione mentre altri li scarteremo.

RULLO DI TAMBURI…

Ecco la suddivisone che ho creato per ogni tipo di business.

 

L’AQUILA

caratteristiche: critico, predatore, veloce

L’aquila è un animale incredibile con delle caratteristiche uniche. Ma tralasciando le sue doti fisiche ci soffermeremo sulle sue particolarità di cliente tipico. Prima di tutto è sicuramente, sotto molti aspetti, una persona positiva con la quale intrattenere affari. Ma per averci a che fare dobbiamo anche essere noi stessi pronti ad affrontare sfide e a metterci in gioco.
Questo perché la sua velocità di esecuzione nelle scelte e nelle decisioni da prendere è estremamente rapida (cosa che va molto a favore ad esempio del mio carattere) e bisogno correre per stare al passo. Come tutti i predatori sceglie con chi lavorare e diventa per ogni piccolo passaggio molto critico, quindi bisogna dare il massimo e spesso non basta per soddisfarlo, anzi servono proprio i miracoli!
Però una volta prese le misure si lavora in modo continuativo e senza intoppi. Tra l’altro la sua rapidità lo mette in condizioni di pagare i suoi fornitori con grande precisione. A lui non piace sentirsi in debito e non vuole sentire che qualcuno gli ricorda i pagamenti. Quindi aspettatevi il bonifico sempre una settimana prima!

 

IL BRADIPO

caratteristiche: lentissimo, indeciso, svogliato

Purtroppo il bradipo non è un cliente cattivo. È soltanto incredibilmente LENTO. Molte volte sarà impossibile averci a che fare perchè succederà che metterete in piedi, con tutte le migliori intenzioni, dei preventivi ai quali spesso non riceverete risposta. Non perchè non gli interessa il lavoro proposto, ma soltanto per il fatto di essere indeciso e incostante nel arrivare al punto .Quindi aspettatativi tempo perso in abbondanza e conviene portarsi dietro una clessidra per dargli la sveglia nel rispondere alle vostre domande. Se possibile sconsiglio vivamente di avere a che fare con questo tipo di cliente, non avrete soddisfazioni se non in tempi biblici. Tanto vale cercare altrove.
Quando è il momento poi che si rende conto di essere in ritardo e aver bisogno velocemente qualcosa, vi richiamerà per cercare di portare avanti un progetto o un’idea e sarà lì in quel moment che verrete fregati . Sapete perchè? Perché alla fine non vi darà una risposta al preventivo o vi farà fare un lavoro diverso da come lo avevate impostato.
Per i pagamenti probabilmente li prenderà vostro figlio, oppure dovrete stolkerarlo tutti i giorni, tanto pigro com’è non vi denuncerà mai.

 

L’ELEFANTE

caratteristiche: protettivo, lento, matriarcale

Animale fiero e pieno di se. Sarà un cliente mastodontico, probabilmente una grande azienda o un’impresa con un’organizzativo a livelli dove prima di prendere una decisione si deve passare da almeno 3 o 4 persone che accettino le proposte che avrete formulato. La lentezza dipende soprattutto da questo fattore. Di solito qui non avrete a che fare con un’unica entità ma con più di un professionista. Noterete che la maggior parte delle volte la persona di riferimento purtroppo non capisce nulla dell’argomento di cui state trattando per il vostro preventivo, ma fateci l’abitudine e imparate ad insegnare al prossimo con pazienza e risolutezza.
Ho notato che questa categoria è spesso matriarcale e il potere e la decisione finale spetta ad una donna. Un figura forte e decisa con grande traino sull’azienda. Non la spaventa il confronto

LA SCIMMIA

caratteristiche: testarda, noiosa, socievole

Devo ammettere che il cliente scimmia non mi è mai piaciuto. Si nota sempre una testardaggine immensa nella scelta di ogni singolo elemento di discussione.  Le decisioni sono difficilmente contestabili e soprattutto si nota una presa di posizione forte e decisa anche su tutti quelli argomenti che non conosce.
Tende ad essere una figura piuttosto centralizzata su di se. Una sorta di prima donna, di attore che non riesce a demandare le decisioni. È comunque una persona socievole e va molto d’accordo con gli altri, un pò meno con i suoi fornitori. Questi aspetti lo rendono un potenziale cliente noioso e alla lunga ci si stufa di averci a che fare.
Il mio consiglio? Lavorarci a piccole dosi.

IL LEONE

caratteristiche: autoritario, determinato, forte

Il leone è il cliente, a mio parere, che mi piace di più. Oltre a rappresentarmi nelle sue caratteristiche quando sono io stesso un cliente, è una categoria di cui il lavoro vi darà molte soddisfazioni. Ricordatevi solo che la sfida lavorativa con un leone esige molta determinazione, precisione e dedizione.
Lui paga, corretto e puntuale nelle scadenze. Non c’è bisogno di ricordargli niente e prima di cominciare un meeting vuole che i conti siano sempre saldati.
Ha una grande forza e ovviamente è autoritario ma la sua dote migliore è il rispetto per il lavoro degli altri, soprattutto per i professionisti che collaborano con lui. Sia interni in azienda che esterni.
Quando si prefigge uno scopo, in un modo o nell’altro, lo deve assolutamente raggiungere; è una priorità. Ammette la sconfitta ma nella sua testa si affila le unghie per la rivincita.

 

IL LUPO

caratteristiche: solitario, fedele, credibile

I clienti lupi hanno delle qualità piuttosto rare. Si circondano di pochissime persone intorno e prevalentemente amano stare da soli e decidere da soli. Non condividono molto spesso e quando hanno bisogno di qualcosa, lo chiedono e non si intromettono troppo nell’esecuzione del lavoro. Tuttavia una volta raggiunti nel cuore sono persone assolutamente fedeli e non cercheranno nessun altro per quel determinato lavoro perché si fideranno solo e soltanto di voi.
La loro credibilità non viene mai meno e preferirebbero chiudere l’azienda che essere considerati poco seri. Assolutamente da tenere stretti una volta trovati.

 

 

IL SERPENTE

caratteristiche: velenoso, infido, bugiardo

Coloro che si comportano come i serpenti hanno l’indole di avvelenare verosimilmente chi sta lavorando per loro. Non hanno il senso del pudore e stringono il prezzo fino all’osso per poter poi avvalersi di ogni particolare per inveire in lamentele continue. La bugia è di casa nel serpente e cercherà qualsiasi modo per farvi apparire non idoneo al vostro compito. Dopo un pò le lamentele non le sentirete più, vi sarete abituati o avrete abbandonato il cliente lasciandolo crogiolare nella sua convinzione che lui stesso sia più capace di voi.
Prendete questa categoria di clienti solo se siete disperati e non sapete come pagare le bollette, altrimenti correte il più lontano possibile.

 

QUINDI COSA FACCIO:

Vorrai sapere, arrivato fin qui, con quali tipologie di clienti sarebbe meglio avere a che fare e quali scartare a priori come la peste. Diciamo che lo avrai sicuramente capito anche da solo. Ma nella mia classifica personale i tre con cui lavorare sereno e con continuità sono:
IL LEONE, IL LUPO, L’ELEFANTE e alcune AQUILE

Gli altri lasciateli stare se potete!

Ricky Butera

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share
Tagged in
Leave a reply